Il destino decide per te

Non mi piace, ma di fatto è così.
Il pensiero umano su questa terra altalena continuamente tra:
volere è potere: se non mi piace la mia vita significa che mi devo dare da fare per cambiarla
e
ciò che decide il destino è fondamentale, poi noi abbiamo potere decisionale limitato all’interno del piccolissimo spazio che ci viene concesso

Sarebbe bello se davvero fosse tutto nelle nostre mani, ma trovo che un po’ di imprevedibilità nella vita (come la morte, con la possibilità che sopraggiunga in qualunque momento) sia fondamentale per… per… per anche tranquillizzarci: se da una parte è inquietante, dall’altra ci ricorda che in questo “circo” della vita è ridicolo incazzarsi o preoccuparsi eccessivamente.
Tutta questa gente che diventa matta dal mattino alla sera per costruirsi qualcosa, fino ad arrivare ad avere attacchi di panico per lo stress, fino a trascurare le cose davvero importanti della vita… se ci fermiamo a riflettere su quanto siamo foglie al vento… vien da ridere.
Inoltre, se la vita non implicasse pericoli… viverla non avrebbe alcun aspetto eroico.

Riciclo una vignetta da un altro blog:
dangerous-life
Attenzione: la vita implica rischio. Soluzione: vivere il meno possibile”

Annunci

9 thoughts on “Il destino decide per te

  1. No ho mai creduto alla sfortuna ne alla sfortuna.
    Se intendiamo invece che la sfiga è un evento con pochissime possibilità di realizzazione allora ci credo.
    Ho sempre pensato che la vita è un grosso baratto, viviamo sempre tra quello che vorremmo e quello che possiamo avere, sta a noi l’arte della contrattazione e del baratto.
    Magari davanti a noi si presenta un scarso venditore e allora è la vota buona che portiamo a casa tutto, altre saremo noi quelli scarsi e allora è il momento di salvare il possibile e accontentarsi.
    Di solito l’ultimo venditore e la morte …… e li non si porta a casa nulla.

    • Anch’io trovo molto…”divertente” vivere e mi dispiacerebbe uscire dal gioco prematuramente.
      Tuttavia bisogna premettere che lo trovo divertente perchè non ho grossi problemi, ho la salute e la possibilità di divertirmi. Ma qualcuno è in grado di garantirmi che questa mia serenità non verrà mai a mancare?
      Può crollare tutto in un attimo: basta un niente per far cadere il castello di carte della sicurezza economica, il castello di carte della salute, il castello di carte degli affetti…

      Ma per quanto riguarda l’argomento “sfighe della vita” avevo già scritto un post 1 o al massimo 2 mesi fa.
      Qui invece volevo più che altro evidenziare il fatto che noi ci divertiamo sì a giocare al “gioco della vita”, ma è un gioco con troppi paletti. Paletti che non siamo noi a decidere.
      Ci sentiamo come navigatori d’alto mare e teoricamente abbiamo la libertà di solcare oceani, ma in realtà siamo navigatori fluviali o ,al massimo, di lago.

  2. Ma non lo so. So di certo che ci sono cose che, nonostante l’impegno, non riusciamo a modificare, anche perchè non dipendono solo da noi e allora dice bene Erik che diventa importante riuscire a modificare il nostro modo di affrontare il problema, accettandolo e vivendolo al meglio. E dici bene anche tu quando sottolinei che tutte queste corse che facciamo potrebbero anche essere dannose e inutili, che alla fine la vita ti impone uno stop e ti accorgi che hai corso per nulla, trascurando ciò che non avresti dovuto e che non torna.

    • Mi ha colpito il termine “dannose“.
      Mi sa che hai ragione. E’ come un weekend di pioggia: incazzarsi fa solo venire il malumore, quindi tanto vale accettarlo, approcciarlo diversamente e organizzare un’attività più consona alla situazione meteo.

  3. io credo nella versione opposta di entrambe le possibilità.. o meglio… credo che il destino sia qualcosa di inesorabilmente segnato, che magari si ridisegna in base a dettagli di eventi ma in qualche modo di segnato, allo stesso tempo però credo che noi nel nostro percorso abbiamo il potere di scegliere come vedere, vivere, affrontare ciò che la vita ci riserva e questo potere non è affatto trascurabile o secondario… io credo che probabilmente non possiamo sempre cambiare la nostra vita con gesti o azioni concrete ma possiamo però sempre modificare il nostro modo di vederla e cambiando questo inevitabilmente anche lei cambia con noi….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...