Chiedimi perché vado in montagna

Ribloggato da
http://trekking-montagna.blogspot.it/2015/04/chiedimi-perche-vado-in-montagna.html
Pure la prima foto è sua, perchè è davvero adeguata. La seconda è mia, che per altri può significare poco, ma ha molto significato per me.
————————————————

Perché in montagna non puoi sprecare fiato per parole inutili. Lo devi conservare per arrivare in cima, e il resto è silenzio o parole gentili.
Perché l’unico peso è lo zaino. Non c’è peso per il cuore.
Perché tutti, se lo desiderano, possono arrivare in cima. Solo un passo dietro l’altro.
Perché incroci persone che trovano ancora un momento per salutarti.
Perché non ci sono orpelli: ci sei tu e c’è il tuo corpo, che devi custodire e curare, se vuoi avere le forze. C’è il cielo con i suoi umori. Non si scherza con la pioggia, il vento, la neve o la notte. Devi fare molta attenzione, e tornare a quello stadio primitivo in cui la natura e i suoi movimenti erano parte della tua vita, parte integrante del tuo quotidiano. Non puoi snobbare la natura, in montagna: ti tira per la manica, ti chiede di guardarla, di studiarla, di esserle presente.
In montagna puoi e devi essere presente a te stesso, senza distrazioni.
Forse è per questo che, sopra tante vette, telefonini e internet funzionano a singhiozzo… è la natura che ti dice: “Lascia stare, lascia stare il superfluo. Stai con gli amici. Stai con gli animali. Stai con te stesso. Non ti serve nient’altro”.

Annunci

11 thoughts on “Chiedimi perché vado in montagna

    • Guarda che può sembrare un testo un po’ fiabesco, ma in realtà succede davvero così.
      Credo che in parte (l’alleggerimento del cuore) valga per tutte le attività fisiche, soprattutto per quelle che richiedono passione e forza di volontà.
      Per quanto riguarda il fondersi con la natura e riuscire a…”annusare” l’ambiente e il meteo, succede solo se si è da soli o al massimo in 2 molto silenziosi.

  1. Grazie per aver ripostato il mio blog e la mia foto…ne sono lusingato.
    Spero che sempre più persone capiscano PERCHE’ VADO IN MONTAGNA e sempre più lo facciano come faccio io…entrando in punta di piedi in un mondo che non è nostro ma che ci è stato affidato…e così dobbiamo conservarlo per chi seguirà
    Buone Montagne

  2. Pingback: Amo il mare | 3… 2… 1… Clic!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...