Picnic di pensieri

20151129_122126Dopo tanti anni di distanza dalla mia fase da scapolo, rieccomi a provare ancora quella sensazioni di solitudine in completa e armonica compagnìa di me stesso.
Ogni tanto sento la mancanza di questo parlare da solo come in una sorta di auto-intervista o di reality in cui l’unico protagonista è anche spetatore.
Per goderne però è importante sapere che tutto è a posto, che la consorte non è offesa per l’ “abbandono”, quindi ho telefonato: tutto bene, non è incazzata 😀 Bon! Digerirò meglio i miei 2 panini.
Peccato non poter condividere tutte le giornate e tutte le esperienze, ma cosa si può fare se si hanno interessi diversi? Si deve vivere al 50% tutti e due?
Sarebbe meglio se ci fosse anche lei, sulla stessa lunghezza d’onda, ma va bene anche così piuttosto che niente.

20151129_130159

Grignetta e Grignone sullo sfondo

Finisco i panini e concludo il mio pic-nic con una sorsata di vino novello; mi godo il panorama e questo sole novembrino accendendo la pipa coi fiammiferi che mi sono stati regalati da una coppia di amici di ritorno da un viaggio in Polonia.
Ho anche altri fiammiferi e un accendino, ma con questi mi sembra che la fumata sia più buona, più meditativa. Accendo e penso anche a loro e alla loro estate in moto sotto la pioggia interminabile del nord Europa.
Ehh….
….E’ così vario il mondo….

Annunci

19 thoughts on “Picnic di pensieri

    • Beh… la miglior cosa è quando si è talmente uguali da divertirsi sempre insieme.
      NON vedo di buon occhio quelle coppie in cui ognuno si fa sistematicamente i fatti propri.
      Ma ,nello stesso tempo, non deve essere un obbligo dettato dalla possessività.

      • concordo anche se credo che al mondo non esistano esseri viventi uguali in quella maniera… per il resto come scritto sopra concordo con te.. un rapporto si basa sulla condivisione che non dev’essere obbligata o forzata ma naturale, senza di essa non ci potrà mai essere unione, secondo me, ovviamente…

  1. Condividere uno o più interessi, amici, punti etc. in comune è fondamentale per non perdersi nel labirinto dell’indifferenza.
    Ma mantenere uno spazio di completa autonomia personale (per es. un giorno alla settimana!), in cui tempo, interessi, amicizie etc. sono diversi, pur nel rispetto reciproco, è basilare per non soffocare gli entusiasmi con la noia 😀
    Ciao
    Sid

    • Non siamo abituati a svagarci separatamente. E tutte quelle poche volte che succede è una piccola tragedia (per lei).
      Personalmente mi da fastidio che debba essere un tragedia, però sono dell’idea che sia meglio svagarsi sempre insieme.
      La mia personalissima opinione è che un giorno alla settimana sia troppo, idem se è per frequentare amicizie diverse: io e mia moglie ci divertiamo insieme, con amicizie comuni… e lei è la mia migliore amica.
      Sai una cosa? Quando non sto con lei è solo per stare da solo!!! Quelle poche volte che siamo stati separati, ho sempre declinato gli inviti degli amici (maschi e femmine, misti) e ne ho sempre approfittato per sperimentare la solitudine.
      Trovo che questo sia il modo migliore, tuttavia non è facile trovare una così tanto compatibile… e anche tra 2 persone molto simili qualche differenza c’è sempre.
      In sostanza io sono contento che siamo sempre insieme, mi da fastidio solo che sia un “obbligo”.

      • In una relazione è importantissimo trovare il giusto equilibrio tra i due diversi caratteri. Ogni coppia è una storia a sè, ovviamente! Per noi, una volta alla settimana separati è un modo di rispettare la singola individualità. Ma tante volte capita che stiamo nello stesso spazio (generalmente, lo studio), quindi insieme, a fare cose diverse (per es., modellismo e hobbistica) con persone diverse: ebbene sì, sono le allegre giornate degli allegri modellisti 😛
        La solitudine è una mia, soltanto mia, attitudine, mi piace “scomparire” nel silenzio, nella natura, nell’isolamento mentale.
        Ciao
        Sid

  2. Non entro nel privato perchè è la prima volta che vengo a trovarti, ma devo ringraziarti per le immagini (ritorno con la mente alla mia gioventù) e per quel “e il naufragar m’è dolce in questo mare” . Io naufrago volentieri in montagna!
    Abbraccio ❤

    • Parli delle immagini in generale presenti in questo blog?
      Circa il naufragare, sarebbe riferito ai sogni, ma se parliamo di naufragare in montagna… ehhh…io adoro ciondolarmi oziosamente in mezzo alla natura, cioè non solo fare trekking impegnativo ma anche perderci tempo, annoiarmi nel boschi… come quando ero bambino e i pomeriggi non finivano mai….e nei boschi andavo anche da solo: vagavo, osservavo e mi annoiavo senza annoiarmi mai.

        • Fatta col telefonino, ma una delle più belle che abbia mai catturato.
          Ricordo ancora le parole di mia moglie in quel momento: “nessuna foto potrà mai davvero riprodurre questo paesaggio“.
          E io aggiungo: “… e soprattutto questo MOMENTO“.
          Trovarsi lì, al tramonto, nell’aria fredda, un po’ stanchi dopo una giornata piena e sudata per portar su acqua vino cibo, ecc…. non è roba che può essere fotografata.

  3. Condivido ciò che dici e il contenuto dei commenti precedenti. Aggiungo solo che in un rapporto di coppia ciò che conta è volersi bene al 100%, non trascorrere il 100% del tempo assieme.

    • Però ,se potessi esprimere un desiderio, io vorrei trascorrere anche il…95% del tempo insieme. Cioè la condizione ottima sarebbe essere compatibili completamente.
      Purtroppo nella realtà la perfezione è impossibile.
      Ho di recente conosciuto un blog di un tizio sposato che da solo se ne va spesso a zonzo in bicicletta per mezza europa o anche solo per escursioni di 2 gg. Bellissimo, magnifico, mette foto stupende, i suoi racconti fanno sognare, vive 1000 avventure, 1000 soddisfazioni per traguardi raggiunti e sogni realizzati…. ma…. da solo.

      • Eh lo so, ci sono tanti modi di interpretare la vita di coppia. Anch’io la penso come te: con mia moglie e mio figlio ho fatto i viaggi più belli e le esperienze più appaganti. Vivere i momenti più intensi con chi ami raddoppia la felicità. Ogni tanto però mi piace anche andarmene per conto mio e questo è un fattore molto personale, non credo ci sia una formula magica valida per tutti: c’è chi non sopporta la solitudine, chi la cerca spesso e chi ogni tanto. Ogni famiglia trova il proprio equilibrio.

  4. Hai fatto la foto dal sentiero che dal Parco Valentino dei piani resinelli porta al belvedere, e poi sei salito a piedi.
    L’hai fatto tra novembre e dicembre.
    Se non hai fatto l’alpino l’hai sempre desiderato.
    Ti piace la polenta.
    Adori i posti in cui il cellulare non prende.
    Questo è quello che vedo dalla foto.

    • No piani Resinelli, anzi: esattamente dalla parte opposta della valle! Monte “Due Mani”. Anzi, per la precisione sono seduto sullo Zucco di Desio.
      La via più facile è prendere la strada x Morterone fino in zona Forcella di Olio, parcheggiare e prendere un sentiero dato per 1:20 ore, di cui la prima parte nel bosco senza grosse difficoltà, ma poi ci sono 30 minuti di passione.
      La data è nel post, oltre che nei colori del paesaggio.
      La montagna m’è sempre piaciuta, le regole militari no.
      La polenta… da buon polentone…!
      Adoro i posti decisamente fuori mano, ma se il cellulare prende è meglio… cioè… non per fare il cellular-dipendente, ma perchè in quei posti fa sentire più al sicuro (soprattutto se si è soli).

      • sono andato a Morterone un po’ di volte ma solo in moto. In effetti è dall’altra parte della valle ma non ho mai fatto scampagnate a piedi, ci porterò mio figlio maggiore!
        Sulle regole… sono parzialmente d’accordo. Alcune erano sensate, altre no… e nel pacchetto te le devi prendere tutte quindi grazie dell’esperienza e arrivederci.
        Sono d’accordo sull’avere il cellulare per situazioni di emergenza. E’ anche vero che la difficoltà nell’essere raggiunti da un pizzico di sapore in più…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...