Una botta di salvezza

ReBloggo questa poesia di Erri De Luca:
https://ddmphotographer.wordpress.com/2016/10/28/una-botta-di-salvezza/
la cui parte topica è racchiusa in :”Per me è pronto soccorso, la poesia,  non una sviolinata al chiaro di luna.  È botta di salvezza.

…E commento:
Molti scrittori (e non solo quelli famosi) dichiarano che per loro la scrittura è una salvezza, una terapia per evitare di impazzire.
Ma personalmente penso che non sia tanto la scrittura in sé, quanto il pensare che qualcuno ci leggerà. Magari anche senza poter ricevere dei diretti commenti dai lettori, ,come nel caso degli autori di libri, ma comunque le vendite fanno sapere che qualcuno ci sta leggendo.
NO? Non è così?
La “salvezza” è solamente la scrittura in sé (come nel caso di un diario personale), oppure la possibilità di comunicare a/con qualcuno è un fattore importante?406744_555840147777968_1506574664_n

Annunci

6 thoughts on “Una botta di salvezza

  1. Penso che tu abbia proprio ragione. Tolto il caso del diario personale e dei “compiti per casa” dello psicanalista (che fa scrivere i propri pazienti), in tutti gli altri caso si scrive perché qualcuno ci legga, che sia un amico o uno sconosciuto. Con l’avvento dei social il popolo degli scrittori non poteva che aumentare.

  2. qualche volta il mettere sulla carta i propri pensieri, chiarisce le idee…. spesso, almeno per me, serve a svuotare tutto quello che ho dentro prima che esploda ….. buon mattino !

  3. Ma figurati. Si, va bè: nella scrittura la componente di “sfogo” occupa un ruolo importante, ma se uno vuole solo “sfogarsi” e “raccontarsi”, lo fa con un semplice quaderno e una penna. Chi scrive sul web desidera un pubblico, e gli piace averlo – piccolo o grande che sia. L’espansione dell’ego fa piacere a tutti, i complimenti pure. E le critiche tutto sommato ben vengano: vuol dire che “vengo letto” e “non sono solo”. Su scala più grande, gli scrittori di libri stanno attaccati come le cozze alle statistiche delle vendite, altro che storie… La poesia, la salvezza ecc… sì, sì, ma scommetto che anche il primo uomo che ha disegnato la scena di caccia sulla parete della caverna lo ha fatto ANCHE per farsi ammirare dai suoi compagni: che bel disegno che hai fatto…!
    W la sincerità, sempre.

  4. Io credo che persino il primo uomo che disegnò sulla parete della caverna se stesso mentre cacciava i bisonti lo avrà fattò sì per testimoniare, per lasciare il ricordo ecc… ma anche perchè tutto sommato gli facevano piacere i complimenti dei suoi compagni: che bello questo disegno quanto sei bravo ! La componente egocentrica è importante eccome. Al pari di quella dello “sfogo”, della necessità di raccontare e di raccontarsi. Non a caso i blog hanno avuto tanta fortuna: ognuno scrive il suo romanzo e gli fa piacere essere letto, diamine ! Su scala più grande, gli autori di libri che sostengono che non gli importa del pubblico semplicemente stanno mentendo: stanno attaccati come le cozze alle statistiche delle vendite. L’espansione dell’ego è parte fondamentale della psiche umana, e quella del portafoglio non disturba di certo.

    • Credo che questo sia solo 1 dei motivi che spingono a scrivere, soprattutto su internet.
      Credo che questo motivo sia il motore di…. più che altro di quelli che “stanno bene”.
      Mentre ci sono anche moltissime persone che non sono proprio del tutto felici, che hanno dentro una vena di malinconia spesso cronica…
      E questi scrivono anche come “medicina”.
      Blogs, poesie, canzoni, ecc.
      Non a caso fra i più famosi artisti (soprattutto cantautori) spesso ci sono depressi, alcolizzati, ex-tossici, infelici in generale… Da Van Gogh a Vasco Rossi, Franco Califano….
      Per non parlare dei poeti: sono una depressione unica…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...