Cercare lavoro è pericoloso

C’è un subdolo pericolo da non sottovalutare quando si inizia a “guardarsi in giro” per cambiare posto di lavoro: quando qualche colloquio va particolarmente bene, si tende a sentirsi già sulle ali della libertà e viene una gran voglia di mandare al diavolo quei cretini che anche oggi ci dicono di fare boiate assurde, non ben definite (“io te l’ho detto, ora son cazzi tuoi“) e ,puntualmente, solo quando ormai è da fare per il mese scorso (ma è così bello dirlo solamente verso i primi di agosto o la fine di dicembre!).

Ok ok, magari mandarli al diavolo no….. però sicuramente viene da pensare a quanti giorni dobbiamo dare di preavviso e se dovremo davvero portare a termine (in un modo o nell’altro) quel maledetto progetto rognoso, assurdo, impossibile, il classico progetto “erba voglio” che deve includere la moglie ubriaca e anche la botte piena.
Visto che il lavoro è per ieri e il preavviso è lungo, lo step successivo di pensiero è: “ma sì, visto che è urgentissimo lo faccio molto alla svelta, faccio un accrocchio che funziona per miracolo, tanto poi me ne vado e lo lascio a questi stronzi“.
Il terzo step è: “porca vacca e se poi non mi assumono? Se mi tocca star qui?”Man pleads for the phone to ring

Chiamatemiiiii!!!!

Annunci

11 thoughts on “Cercare lavoro è pericoloso

  1. Ho mollato il vecchio solo quando ho avuto in mano la lettera firmata del nuovo, e strada facendo ho continuato come sempre. Quanto al preavviso, l’ho contrattato facendomi compensare i mesi dovuti con le malefatte subite negli ultimi anni.

  2. ci saranno anche questi pericoli, ma resistere ne nasconde anche di peggiori… poi ovviamente dipende dai casi, ma la rassegnazione anche dal punto di vista professionale è il peggior stato con cui trascorrere le proprie giornate…

  3. Quindi citi un caso reale… aspetta la certezza matematica poi come ho fatto io… mi chiesero di fare una notte in più, a me che andavo via per non fare i turni… mi alzai e me ne andai mentre il capo mi minacciava “spera di non avere bisogno!” e godevo…

    • in effetti bisogna sempre sperare di non doverne avere ancora bisogno, anche se -nel mio caso- se dovessi tornare significherebbe che son caduto veramente mooolto in basso.
      Cmq io devrei dare un bel po’ di preavviso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...