Cercare lavoro è pericoloso

C’è un subdolo pericolo da non sottovalutare quando si inizia a “guardarsi in giro” per cambiare posto di lavoro: quando qualche colloquio va particolarmente bene, si tende a sentirsi già sulle ali della libertà e viene una gran voglia di mandare al diavolo quei cretini che anche oggi ci dicono di fare boiate assurde, non ben definite (“io te l’ho detto, ora son cazzi tuoi“) e ,puntualmente, solo quando ormai è da fare per il mese scorso (ma è così bello dirlo solamente verso i primi di agosto o la fine di dicembre!).

Ok ok, magari mandarli al diavolo no….. però sicuramente viene da pensare a quanti giorni dobbiamo dare di preavviso e se dovremo davvero portare a termine (in un modo o nell’altro) quel maledetto progetto rognoso, assurdo, impossibile, il classico progetto “erba voglio” che deve includere la moglie ubriaca e anche la botte piena.
Visto che il lavoro è per ieri e il preavviso è lungo, lo step successivo di pensiero è: “ma sì, visto che è urgentissimo lo faccio molto alla svelta, faccio un accrocchio che funziona per miracolo, tanto poi me ne vado e lo lascio a questi stronzi“.
Il terzo step è: “porca vacca e se poi non mi assumono? Se mi tocca star qui?”Man pleads for the phone to ring

Chiamatemiiiii!!!!

Annunci

Luogo preferito?

Ispirato da:
https://viaggioconlafotografiailariafenato.com/2016/04/13/il-luogo-preferito-a-voi-la-parola/

Molti dei miei posti preferiti non esistono più, perchè il bello non consisteva nel luogo in sè bensì nella circostanza. Circostanza fatta di amici, spensieratezza, momenti di vita particolari…
Poi le cose cambiano, la gente cambia, gli amici si perdono nelle strade della vita, noi siamo sempre meno spensierati…

Se proprio devo indicare un luogo fisico, mmmm… beh… son molti e nessuno. Butto lì: la Valsassina, perchè la frequento fin dall’infanzia e ai miei occhi è più affascinante delle delle Dolomiti, dell’Himalaya!20151129_12200
In particolare quando riesco ad andarci da solo, perchè così riesco a…perdere tempo, a imbambolarmi guardandomi attorno inutilmente, per perdermi nei ricordi, inebriarmi dell’odore dell’erba, annoiarmi tra le montagne, annoiarmi guardando le nuvole che assumuno tantissime forme, fare una faticosa camminata per arrivare là su quel pizzo dalla forma particolare che da bambino ho spesso osservato immaginando di poter volare per arrivarci, fare fantasie su future magnifiche escursioni (sì: una altra escursione, ma quella sarebbe più bella), fantasticare sull’idea di passare una notte sotto le stelle su qualche cucuzzolo isolato (sì: un’altra volta… ma quella sarebbe più affascinante).DSC_0031Funziona anche a distanza. Anche in questo momento la penso e immagino di andarci a fare qualche magnifica giornata e ,come ogni volta, mi convinco (chissà perchè) che al ritorno mi sentirei diverso, rigenerato, nuovo, anche più saggio.
E invece… son sempre il solito.

20151129_133941

 

Vivo, morto o… zombie?

tumblr_n9kjtnuQ1W1tzzsmqo1_500

http://www.ilnavigatorecurioso.it/2013/11/01/gli-zombie-come-metafora-dellumanita-del-xxi-secolo-morti-viventi-e-schiavi-della-moda/

Riporto qualche pezzo:

Ci dice Aristotele, dal IV secolo a.C.: schiavo è chi non appartiene a sé stesso.

[Gli Zombies] “non operano in funzione di nessun principio razionale individuale: non hanno nessuna coscienza, sono automi costantemente alla ricerca di esseri umani da divorare.
Non si può trattare con loro: non parlano e non sembrano avere volontà propria, non creano entità politiche o sociali riconoscibili, sono semplicemente masse di corpi indifferenziati, corrotti e corruttori, senza altro scopo che uccidere gli essere umani “normali” e renderli come loro.
Forse quello che risulta più orripilante è che questo zombie, oltre alla carenza di coscienza, non ha nemmeno una volontà individuale: si tratta di un ente ridotto ad un semplice corpo putrido che si muove con la stessa logica di un esercito di formiche: non ci sono individui, solo masse.”

zombie

tumblr_n9mrisH3B41tzzsmqo1_1280

E’ bello essere sempre informati!

Usando Flipboard.com sul pc (sul cell è un po’ diverso) mi sono accorto che… a una certa parola chiave non corrisponde lo stesso significato per tutti (per chiunque, intendo).
Purtroppo mi viene presentata una lista piuttosto ristretta tra cui scegliere i miei interessi, poco dettagliata: poche voci che non danno la possibilità di fare richieste più specifiche.

Parto:

-Provo a scegliere “sport” nella speranza di vedere articoli riguardanti l’attività fisica, il fitness… e mi appaiono articoli sulle competizioni sportive (ma qui ammetto di esser stato io un povero illuso).

-Scelgo quindi “notizie”, visto che dell’ultimo attentato (quello al concerto) sono venuto a conoscenza dopo 2 giorni (praticamente vivo fuori dal mondo). Bene, il primo articolo è (non so sto scherzando) : “De Rossi rinnova: con la Roma fino al 2019”.

-Proviamo qualcosa di sicuramente serio: “scienze”. Il primo articolo è (giuro!) : “La nuova app del Partito Democratico è una palla mortale”

-Visto che lavoro nel mondo dell’informatica, “Tecnologia”: il 90% degli articoli riguarda i telefonini.

-“Viaggi”: una buona parte di articoli trattano viaggi in aereo verso mète estremamente lontane, in paesi dove l’hotel è d’obbligo per non beccarsi una malattia o una raffica di kalashnikov. Ben lontani dalla mia idea di viaggio.

Altre possibili scelte sono: design, stile, casa, celebrità, videogiochi………

evolution

Nutscaping: panorami con le palle

Ho scoperto 10 minuti fa questa nuova tendenza gironzolando su internet.
Vorrei stringere la mano all’inventore e diffusore di questa moda (dopo che se l’è lavata).

Per fare del nutscaping è importante trovare un bel paesaggio, tirarsi giù i pantaloni e fotografare le proprie balle davanti ad un monte, lo skyline di una città o una stupenda vallata.

Il sito Nutscapes.com ha anche stilato dei suggerimenti/regole per fare del buon nutscaping:
– Indossare pantaloni senza cerniere o bottoni, meglio se una tuta o dei pantaloncini corti
– Trovare il giusto equilibrio regolando bene l’altezza delle gambe
– Non inquadrare il condor, ma solo i testicoli
Ma per capire bene la posizione, un’immagine è meglio di 1000 parole: http://nutscapes.tumblr.com/howto
tumblr_nxvrg1BJRq1ulvusno1_1280